Piazza di Spagna è uno dei luoghi più famosi e visitati a Roma. La prospettiva che stupisce il visitatore che arriva da Via del Corso, con l’imponente scalinata avvolta dalla luce, la rende uno dei posti più affascinanti della città. Non è un caso, infatti, se Piazza di Spagna è diventata il palcoscenico ideale per le sfilate di Alta Moda.

Curiosità su Piazza di Spagna
La monumentale scalinata di Piazza di Spagna e la Fontana della Barcaccia

Ma ecco alcune curiosità su Piazza di Spagna…

IL NOME

Piazza di Spagna era inizialmente un terreno di vigne, diventato poi luogo di sosta per carrozze e cavalli che giungevano in città da Piazza del Popolo. Era chiamata “Piazza di Francia” nella parte a settentrionale, perché di proprietà dei francesi, e “Piazza di Spagna” nella restante parte per la presenza del palazzo sede dell‘Ambasciata di Spagna presso lo stato pontificio.
Il Palazzo, del 1647, è stato nei secoli oggetto di numerosi restauri e rifacimenti, soprattutto nella facciata, e mantiene ancora oggi la funzione di residenza dell’ambasciatore spagnolo presso la Santa Sede.

LEGGI ANCHE 3 CURIOSITÀ SUL COLOSSEO

LA SCALINATA DI PIAZZA DI SPAGNA

La scalinata di Piazza di Spagna è un vero esempio di maestria architettonica.
La zona era diventata un polo di turismo e commercio per la presenza dell’ambasciata spagnola e di quella francese. La scalinata fu commissionata proprio per collegare la piazza “spagnola” con la collina sovrastante, dove sorge Trinità dei Monti.
Il lavoro fu affidato all’architetto romano Francesco De Santis, che ideò la particolare scalinata fatta a rampe e terrazze con un duplice scopo: adattare il progetto alle imperfezioni del pendio e creare un luogo da vivere. La scalinata doveva diventare infatti un luogo di ritrovo dei cittadini, cosa resa possibile dalla presenza di aree di sosta e sedili.
L’effetto scenico che va ad aumentare mano a mano che si sale fino alla monumentale quinta, ne fa un vero esempio di architettura barocca.

ROMA: I CENTRI COMMERCIALI PIU’ GRANDI

LA BARCACCIA

Ai piedi della scalinata, al centro di Piazza di Spagna, troviamo la fontana della Barcaccia, opera di Pietro Bernini, il padre del celebre GianLorenzo. La fontana ha una curiosa forma, infatti rappresenta una barca immersa per metà nell’acqua. Al tempo, la città era spesso soggetta a piene del fiume Tevere e a frequenti inondazioni. La Barcaccia fu commissionata per ricordare l’alluvione del Tevere del 1598.
Ma non molti conoscono la leggenda dell’ideazione della fontana. La storia popolare, infatti, racconta che Bernini non riuscisse a risolvere un problema di scarsa pressione dell’acqua in quella zona. Osservando una barca semi distrutta e parzialmente affondata nel Tevere, ebbe l’idea di costruire questa fontana semi sommersa per ovviare il problema.

Bellissimo video, anche se un po’ datato, dedicato a Piazza di Spagna e Fontana di Trevi.

Potrebbe interessarti anche:
SHARE