Come è nata l’Estate Romana. Partendo dalla sua nascita e dal suo esordio, nel 1977, ai motivi del suo grande successo. Dal tentativo di riproporla in altre città italiane e fino ad arrivare ai giorni nostri.




La Storia dell' Estate Romana

COME NASCE: L’Estate Romana viene organizzata dal Comune di Roma a partire dal 1977. L’idea prese vita durante le giunte di sinistra di Giulio Carlo Argan e Luigi Petroselli, e dell’assessore alla Cultura dell’epoca: l’architetto Renato Nicolini. Fin dalla prima edizione riscosse un grande successo con l’allestimento di eventi musicali, teatrali e cinematografici.

IL SUO ESORDIO: Come detto la prima edizione fu nel 1977 con degli spettacoli cinematografici presso la Basilica di Massenzio, con la proiezione del film Senso, di Luchino Visconti. All’inizio non riscosse un grande successo, percepita dai più come manifestazione di nicchia. Ma via via con il tempo le persone da poche centinaia diventano migliaia tanto che il comune decise – nelle estati successive – di utilizzare luoghi più capienti per contenere la grande affluenza di pubblico. 

RENATO NICOLINI: L’ideatore della manifestazione Renato Nicolini prese spunto dal grande successo che aveva avuto il Festival del proletariato giovanile, che si tenne al parco Lambro di Milano. Una grande adesione con più di 150 mila persone. Il suo intento era quello di coinvolgere tutti i cittadini romani, utilizzando gli spazi offerti dalla grande città, periferie comprese. Nel tempo forse, questa attenzione alle zone meno centrali, è stata purtroppo, in gran parte dimenticata.

IL PERCHE’ DEL SUO SUCCESSO: La grande novità per l’epoca era la possibilità che questa manifestazione potesse essere seguita non solo come accadeva di solito dalle classi sociali più abbienti, ma anche dalle persone più emarginate. Ed è proprio per questo motivo che quasi da subito riscosse un grande successo.

NON SOLO ROMA: Il grande successo riscosso dalla manifestazione non passò inosservato anche nelle altre città italiane che cercarono di emularla. All’inizio ci fu una grande risposta di pubblico ma via via con il tempo, anche per un fatto di costi, le manifestazioni copia delle altre città dello stivale, furono ridotte. L’ originale Estate Romana invece resiste, ogni anno più forte e partecipata.

SHARE