L’ Estate 2016 porterà anche una felice novità: la riapertura del parco divertimenti Luneur. Del vecchio lunapark restano solo poche attrazione come la ruota panoramica, la giostra con i cavalli, il bruco mela. in questa nuova avventura si è deciso di puntare sul verde con l’orto-labirinto, il circo e i dinosauri. Ormai le vecchie attrazioni come le montagne russe o il tunnel degli orrori non ci sono più. Dopo la chiusura del 2008 finalmente riapre il parco che avrà come target i bimbi dai 3 ai 12 anni.

Luneur Roma
Con l’ Estate 2016 riavremo finalmente lo storico parco divertimenti di Roma. Riapre il Luneur!

I lavori saranno terminati per la fine di marzo con l’apertura prevista per la fine maggio o al massimo gli inizi di giugno come ha spiegato l’amministratore delegato di Luneur spa, Filippo Chiusano “Il resto del tempo servirà per i vari collaudi e le autorizzazioni necessarie”, e ha poi proseguito che i nuovi contenuti legati al mondo del verde, dei dinosauri e del circo saranno suddivisi in due fasce. La prima utilizzabile il sabato e la domenica dai bambini e dai loro genitori, la seconda invece sarà dedicata alle scuole a partire dal prossimo anno scolastico.

Il “vecchio” Luneur era famoso per la ruota panoramica che faceva parte del paesaggio dell’Eur. Il nuovo simbolo del lunapark sarà la Civetta che da più di 30 anni sovrasta la Casa Magica. Per far ricordare ai bambini come era il Luneur è stato dedicato il concorso #Tiricordiquando che vuole coinvolgere i bambini delle classi primarie in una iniziata che regalerà ai vincitori ingressi gratis o abbonamenti annuali al parco.




Il presidente di Eur Spa, Roberto Diacetti, durante la presentazione ha parlato del nuovo parco definendolo una risorsa strategica per la zona dell’Eur. Il vice presidente della Regione Lazio, Massimiliano Smeriglio ha voluto sottolineare che con la riapertura del parco saranno molte le attrattive presenti nella zona come l’Acquario e la Nuvola di Fuksas, permettendo al quartiere Eur un ritorno economico importante. Una boccata di ossigeno per i commercianti e l’ occasione – di questi tempi una manna dal cielo – per la creazione di nuovi posti di lavoro.

 

SHARE