Lo sfogo di Flavio Insinna, presentatore del noto programma di access prime time di Rai1 contro una sua concorrente, è uno degli episodi più tristi della televisione italiana. Non è solo la storia di una delle gaffe peggiori. Ma è piuttosto un episodio di pestaggio mediatico. Di bullismo, perpetrato da un diretto concorrente: Striscia la Notizia.

Video Flavio Insinna a Striscia
Si è consumata una delle pagine più brutte della televisione italiana. La guerra di Striscia contro Affari Tuoi ha superato ogni limite. Uno spettacolo volgare che vi riproponiamo in questo post.

I “pestati” da questa storia sono due: la concorrente, la ormai famosa concorrente della Valle d’ Aosta e il povero Insinna, che nonostante la solidarietà ricevuta dal direttore del primo canale Rai, oggi è in evidente difficoltà.

Se vi siete comunque persi questa infinita polemica catodica, vi riproponiamo il video di Striscia la Notizia su Insinna furioso contro la nana di m…a.

Video Insinna Striscia La Notizia

Guarda anche il video delle Iene sul Blue Whale

Ma che cos’ è successo? Per chi non fosse un appassionato spettatore della televisione di prima serata, è in corso da anni una guerra tra le due ammiraglie della tv italiana. Da una parte i pacchi di Affari Tuoi su Rai1, dall’ altra la consolidata Striscia la Notizia di Antonio Ricci.

E da anni, il telegiornale satirico bersaglia il gioco di Rai1, in diversi modi. Prima mettendone in discussione la regolarità e ora, attaccando direttamente il suo mattatore.

Ovviamente ogni nostro lettore, dopo aver visto i video incriminati potrà farsi la propria opinione. Quello che è certo è che si trattata di un fuori onda. Di uno sfogo, meramente tecnico del conduttore. E che non esistono possibilità che la concorrente, principale vittima di questo ping pong molto volgare, potesse ascoltare quei dialoghi di certo brutali.

Possibilità alla quale la concorrente e tutto il pubblico italiano, sono stati obbligati proprio dalla corazzata di Ricci che per mettere in imbarazzo il principale e unico concorrente, ha scelto di trasmettere dei “fuori onda” evidentemente acquisiti in maniera poco lecita e trasparente.

La guerra dell’ Auditel si sa, è spietata. Ma siamo davvero disposti ad accettare tanta grettezza in quella tv che altro non dovrebbe fare che farci sorridere e rilassare?

SHARE