Una fresca estate a Roma con le piscine fuori terra

45

Per molti anni si è pensato che le piscine fossero un lusso per pochi eletti, con tanto spazio e un’alta disponibilità economica. Niente di più sbagliato!

E’ in arrivo l’estate romana e cosa può essere di più bello nell’avere un propria piscina sul balconcino di casa? Vediamo i vari aspetti delle piscine fuori terra.

piscina fuori terra

Con l’avvento delle piscine fuori terra, ogni famiglia può godersi una splendida piscina fuori al proprio giardino, senza dover spendere una fortuna e soprattutto senza dover rinunciare a troppo spazio.

Le tipologie di piscine fuori terra sono tante e soddisfano qualsiasi esigenza, le più comuni sono:

  • Piscine a struttura morbida in PV
  • Piscine gonfiabili a gommone 
  • Piscine gonfiabili in PVC
  • Piscine in lamiera d’acciaio
  • Piscine fuori terra in legno
  • Piscine fuori terra in legno

Le differenze tra queste tipologie sono tante, ma hanno come comune denominatore due aspetti fondamentali: praticità e risparmio
Ma andiamo ad analizzare quali sono i Pro e i Contro dei diversi modelli.

PISCINE A STRUTTURA MORBIDA IN PVC

Le piscina a struttura morbida in PVC sono sicuramente una delle più economiche tra le piscine fuori terra, esse sono formate da strutture rinforzate da materiali rigidi o da strutture tubolari che ne garantiscono la stabilità.

Il punto di forza più importante, oltre il prezzo ridotto, è la velocità di istallazione. Infatti non si avrà a che fare ne con bulloni ne con viti ma solo con strutture tubolari da incastrare e, per questo, le operazioni di montaggio e smontaggio richiedono al massimo qualche minuto.

La vasca è rivestita da una doppio strato di materiali sintetici per garantire la massima impermeabilità e durata nel tempo.

PISCINE GONFIABILI A GOMMONE

Le piscina gonfiabile a gommone sono la soluzione ideale per le famiglie che vogliono garantire il divertimento ai loro bambini.
Sono tra le piscine più economiche e davvero facili da montare.

La struttura è autoportante, per questo basta un semplice gonfiatore per avere in pochi minuti una piscina da riempire.
Uno dei punti a favore è la leggerezza della struttura che ne garantisce lo spostamento.

I punti deboli di queste piscine sono senza ombra di dubbio la deformabilità e il deterioramento dei materiali se vengono conservate esposte alle intemperie.
Bisogna infatti ricordare che queste strutture sono formate da camere d’aria senza l’uso di materiali rigidi.

PISCINE GONFIABILI IN PVC

Si tratta della linea che viene subito dopo alle piscine gonfiabili, e per questo, presentano quasi sempre gli stessi pregi e difetti.

La differenza principale sta nel materiale da cui è formato, che se di ottima qualità risolve in parte il problema del deterioramento, aumentando la durata di questa tipologia di piscina.

Lo svantaggio principale è l’efficienza della filtrazione che se non controllata rischia di rendere torbida l’acqua.

PISCINE IN LAMIERA D’ACCIAIO

Le piscine in lamiera d’acciaio sono la soluzione ideale per chi desidera avere nel proprio giardino una piscina solida ed efficace, esse sono un giusto compromesso tra piscina fuori terra e piscina interrata.
Infatti circa l’un terzo della piscina è interrate per garantirne la stabilità.

La struttura è formata da lamiere d’acciaio trattate in maniera tale da garantire la resistenza all’umidità ed evitare la corrosione.
Inoltre la struttura può essere sia autoportante, che dotata di gambe che permettono di sorreggere la struttura rigida della vasca .

Tra i punti di debolezza vi sono i costi elevati rispetto ai precedenti modelli e, se si decide di usare questa piscina come seminterrate bisognerà informarsi sulle autorizzazioni necessarie per apportare questa piccola modifica alla casa.

PISCINE FUORI TERRA IN LEGNO

Le piscine fuori terra in legno sono la soluzione ideale per chi vuole avere una piscina di classe in giardino.
Il design e la bellezza di queste piscine sono il punto di forza, in quanto sono di tutt’altro livello rispetto a quelle fin ora citate.

Il punto di debolezza maggiore è l’elevato costo, sia per la struttura vera e propria che per la gestione.

Una piscina del genere ha infatti bisogno di trattamenti continui per il legno per far si che esso non sia vulnerabile a parassiti o alle intemperie.

PISCINE FUORI TERRA RIVESTITE IN LEGNO

Le piscine fuori terra rivestite in legno sono un giusto compromesso tra la bellezza delle piscine in legno, e la praticità delle piscine in acciaio o in PVC.

Prima di procedere all’acquisto di queste piscine è consigliato un passaggio al comune per informarsi sulle normative di legge e per chiedere i permessi necessari per apportare questa piccola modifica alla vostra abitazione.
Non è detto che ci siano delle norme vigenti nel vostro comune ma è sempre meglio informarsi per evitare spiacevoli inconvenienti.

LA MANUTENZIONE

Una delle cose da tenere sempre a mente dopo l’acquisto di una delle tipologie prima citate è la manutenzione.
Non spaventatevi, non è niente di impegnativo, con l’acquisto di queste piscine vi saranno forniti dei kit per la manutenzioni.
Con interventi semplici e di breve tempo le vostre piscine avranno vita lunga!

Potrebbe interessarti anche:
SHARE