Brutte notizie per gli amanti della comicità e del cabaret. Quest’ anno l’ Estate Romana resterà orfana di All’ Ombra del Colosseo, storica kermesse dedicata alla risata. Ma non è solo un’ assenza eccellente ma una vera e propria protesta contro le inefficienze della burocrazia capitolina.

Estate all' Ombra del Colosseo Roma
All’ Ombra del Colosseo 2016. Gli eventi comici a due passi dall’ Anfiteatro Flavio quest’ anno non ci saranno. Tutta colpa della burocrazia di Roma Capitale





Al centro della polemica, il bando dell’ Estate Romana, utile a finanziare gli eventi della città. L’ ufficializzazione dei risultati della gara, è stata pubblicata, stando alle parole di Federico Bonesi su RomaToday.it, solo pochi giorni fa. Il 20 giugno, per una manifestazione complessa, della durata di tre mesi, che avrebbe dovuto iniziare le proprie attività il 30 giugno.

Insomma, dieci giorni per organizzare circa 80 show serali, con protagonisti nomi anche molto noti dello showbiz italiano. Un’ impresa impossibile e semplicemente (e tristemente) imputabile alla lentezza della burocrazia romana. Perché far fallire una manifestazione storica e di successo?

Perché l’ intrattenimento, non può godere a Roma di regole e tempistiche certe e affidabili?

LEGGI ANCHE: Film gratis a Trastevere! Ecco il programma

Ovviamente è impossibile imputare lo svolgimento lumaca del recente bando all’ amministrazione attuale, insediata ufficialmente da poco tempo con il nuovo Sindaco Virginia Raggi. Però è certo che la prima cosa della quale l’ attuale giunta dovrà occuparsi sarà proprio questa. Regole chiare ma anche tempi ragionevoli, in modo che la burocrazia torni ad essere al servizio di chi investe sulla nostra città e non più una trappola che uccide le idee che hanno ampiamente dimostrato di funzionare.

Per quest’ anno, pare certo, i romani dovranno rinunciare alle risate piacevoli, all’ ombra del loro Colosseo. Luci spente su questo evento.

Abbiamo visitato a Roma i migliori locali dove fare l’ aperitivo d’ Estate. Leggi il post!




SHARE