Piazza Vittorio è la più grande Piazza di Roma ed è il centro della vita del quartiere Esquilino. La sua origine, la sua architettura e la sua vita ne fanno una delle piazze più particolari della Capitale.

Ecco la sua storia.

Piazza Vittorio a Roma
la “Porta Magica” di Piazza Vittorio

Il nome completo è Piazza Vittorio Emanuele II. Fu costruita infatti per celebrare l’Unità d’Italia, prendendo il nome del suo primo re.

Quando la città di Roma fu eletta a Capitale d’Italia, nel 1871, la popolazione della città contava poco più di 220mila abitanti: per adeguare la città al suo nuovo ruolo furono varati un piano urbanistico e un Piano regolatore che prevedeva la costruzione di edifici, strade e quartieri per ospitare la Pubblica Amministrazione e i suoi burocrati, stravolgendo la città da Viale Trastevere a Via Cavour, Piazza Venezia e Piazza della Repubblica ( Piazza Esedra).

Fu progettato un nuovo quartiere vicino alla stazione Termini, l‘Esquilino, il cui cuore è Piazza Vittorio.
In città si diffonde lo stile Umbertino, e anche Piazza Vittorio è tuttora considerata la piazza “torinese” dai romani, per il porticato che circonda tutta l’area, tipico delle città Piemontesi.

I nuovi edifici dovevano avere un carattere monumentale, all’altezza di una Capitale, e così avviene anche per Piazza Vittorio, circondata da palazzi di soli tre piani ma alti più di 24 metri, progettati dall’architetto di Piazza delle Repubblica, Gaetano Koch.

Al centro della piazza fu realizzato un meraviglioso giardino, con piante di diversa provenienza e un laghetto ornato da un gruppo statuario di Mario Rutelli. Di fronte al laghetto, furono conservati i ruderi romani tuttora visibili.

Fu invece demolita la Villa Palombara, di cui resta però uno dei particolari più misteriosi della città: la Porta Magica di Piazza Vittorio, memoria del giardino da cui si accedeva dal laboratorio di alchimia della Villa, in cui la leggenda vuole che si tramutasse il piombo in oro.

È all’inizio del ‘900 che si trasferisce il grande e storico mercato di Piazza Vittorio, che diventa un punto di riferimento per la contaminazione culturale e l’alimentazione multietnica. Nel mercato, ora trasferito nell’ex caserma Sani, è possibile acquistare alimenti e spezie provenienti da tutto il mondo.

L’ arena cinema all’ aperto a Piazza Vittorio

A Piazza Vittorio, in Estate, si organizza una delle arene cinematografiche all’ aperto più amate del pubblico di romani. All’ Arena Cinema di Piazza Vittorio sono generalmente programmati, su schermi collocati sui grandi spazi della piazza, i film più importanti della stagione cinematografica, con un doppio spettacolo in prima e seconda serata. L’ Arena Cinema di Piazza Vittorio si colloca tra gli eventi più amati dell’ Estate Romana. Per informazioni sui programmi dei film, visita la sezione Cinema a Roma.

SHARE